Cosa mi posso dedurre e detrarre nella mia attività?

Posted by Dott. Enrico Giuffrida Tuesday, June 21, 2011 5:28:00 PM

Per il principio di inerenza dei costi una società, un imprenditore individuale o un professionista si possono dedurre come costi e detrarre come Iva tutto ciò che è inerente la propria attività, così ad esempio per un professionista sono deducibili tutti i costi inerenti allo studio (arredi, attrezzature, computer, software), oltre a libri riviste, corsi di aggiornamento professionale, spese di pubblicità e rappresentanza, viaggi di lavoro, utenze, ristoranti, trasporti etc.

La legge impone poi alcune restrizioni poiché presuppone che alcuni costi non possano essere riconducibili per intero all'attività ma ricadano anche nella sfera privata dell'imprenditore e queste sono:

Telefoni e cellulari (compresi router e modem) 80%;

Spese per prestazioni alberghiere e di ristorazione al 75% purché inerenti;

Rappresentanza 1% del fatturato per soggetti Irpef, e 1,3% per soggetti Ires;

Convegni e congressi 50% per i professionisti;

Per i professionisti e per gli autoveicoli aziendali non esclusivi: Autovetture 40% fino a 18.075,99 euro, motocicli 40% fino a 4.131,66 euro, ciclomotori 40% fino a 2.065,83 euro.

Per i rappresentanti la deducibilità aumenta fino all'80% fino a 25.822,84 euro.

Quando si parla di spese alberghiere e di ristorazione inerenti si intende che alle ricevute o fatture si devono aggiungere i nomi dei clienti ed i motivi dell'intervento.

Le spese di Rappresentanza si differenziano da quelle di pubblicità interamente deducibili perché la pubblicità è intesa come un investimento diretto ad aumentare il fatturato mentre la rappresentanza è un investimento teso a migliorare l'immagine dell'azienda come gadget, omaggi, cene con i clienti o anche spese tese a migliorare l'aspetto ed il prestigio dello studio o dell'azienda.

Per quanto riguarda l'Iva dei veicoli aziendali, questa segue la normativa Irpef, quindi è limitata al 40% anche per le manutenzioni, riparazioni, carburanti, pedaggi autostradali e tutto ciò che è inerente l'autovettura, tale limitazione alla deducibilità Irpef e detraibilità Iva non si applica per i veicoli che formano oggetto dell'attività propria d'impresa: furgoni, camion, autobus e taxi; e per i veicoli utilizzati da agenti e rappresentanti per i quali l'Iva si detrae all'100%.

L'iva per le spese di alberghi e ristoranti è integralmente detraibile, le spese di rappresentanza sono indetraibili tranne gli omaggi di prezzo unitario non superiore a 25,82 euro, le spese telefoniche sono detraibili secondo l'effettivo uso nell'attività d'impresa.

 

Copyright (C) 2003-2011 Dott. Enrico Maria Giuffrida
Tweet This
Comments are closed on this post.